Archivi categoria: Senza categoria

@Sete Luas – Che situazione questa (1993)

Che situazione questa! Mi manca il respiro, sento il cuore sobbalzare, bisogna che pensi a qualcosa, subito! […] Intanto lui spinge, il letto quasi vola sul pavimento, mi guarda sorridendo, sembra non avvertire lo sforzo, sembra non sentire la fatica. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Blimunda – Appunti su Agrumia (Entomologia)

Entomologia d’Agrùmia: stercorari, effimere, millepiedi, scolopendre  Se una poderosa mano potesse alzare i tetti di Agrùmia tutti insieme, come si alza una pietra piatta che affiora dalla terra, si vedrebbe a occhio nudo un fuggifuggi di animaletti nerastri rossicci giallognoli, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Milva Maria Cappellini – La solitudine del danneggiato («Persona e Danno»)

https://www.personaedanno.it/articolo/la-solitudine-del-danneggiato-milva-maria-cappellini Il danneggiato ispira a volte solidarietà: a volte, patire un sopruso, una sventura, un accidente attira (in ordine sparso) comprensione, partecipazione, compassione, fioccare di like e/o cuoricini, pianti e/o furie di emoticon; se non addirittura – specie quando vi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Milva Maria Cappellini – Tempo&danno («Persona e Danno»)

https://www.personaedanno.it/articolo/tempo-danno-milva-maria-cappellini   «Se il nostro cuore fosse abbastanza grande per amare la vita in ogni dettaglio, ci renderemmo conto che tutti gli istanti sono allo stesso tempo donatori e usurpatori e che una novità giovane o tragica, sempre improvvisa, non … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Milva Maria Cappellini – Ma quale lingua potrebbe raccontare («Persona e Danno»)

https://www.personaedanno.it/articolo/ma-quale-lingua-potrebbe-raccontare-milva-maria-cappellini “Ma quale lingua potrebbe raccontare il danno ricevuto della separazione di sì fatto uomo?”. E’ il domenicano Domenico Cavalca, vissuto tra Due e Trecento, a porre questa accorata domanda, lamentando – nel Volgarizzamento delle Vite de’ Santi Padri – … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Federica Ghiga Santoro – Vedute di Agrùmia

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Federica Ghiga Santoro – Il municipio di Agrùmia

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Blimunda – Appunti su Agrùmia

I. La terra d’Agrùmia La città lineare – ormai saldate insieme, da est a ovest, le periferie di Maggiocióndola, Pàbulo, Busdofia – attraversa la Bassura, interrotta da campi di sterpaglie e calcinacci, grossi cubi di vetro e cartongesso, capannoni. Della … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Milva Maria Cappellini – Anton

Sull’alto treppiedi, al centro dell’aula, sta un trittico di bottiglie: un’ampolla di massiccio vetro verdastro; una boccia ungherese, scura, dal lungo collo esile; una sorta di balsamario di un azzurro opaco. Ora i ragazzi hanno smesso uno dopo l’altro di … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

@Sete Luas – Marsiglia

  Neanche la bouillabaisse pressoché putrida mangiata in uno dei ristoranti per turisti nei vicoli sul porto era riuscita a rattristarla: l’adrenalina che scorreva copiosa in lei aveva disinfettato perfino la verdura pesta, il pesce quasi decomposto. Non erano lì … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento